CUCINA UMBRAPrimi

Zuppa di cecere per “L’Italia nel Piatto”

Zuppa di cecere per “L’Italia nel Piatto”

La zuppa di cecere è un piatto umbro, preparato con le cicerchie, legume tipico del centro Italia. Piatto povero della tradizione umbra. È la mia ricetta per il consueto appuntamento con la Cucina Regionale Italiana, da questo mese la nostra rubrica è al completo, grazie all’arrivo di Anastasia per  il Piemonte, che sarà con noi dalla prossima uscita, l’Italia ha tutti i suoi rappresentanti, se volete conoscere chi sono,  potete andare a vedere nella pagina Chi siamo del nostro  blog L’Italia nel Piatto.

Questo mese si parla di Comfort food, quei piatti che scaldano il cuore, che ti fanno sentire a casa. Quando penso ad un piatto così, mi viene in mente  ad una zuppa, che mentre cuoce nel tegame diffonde un profumo delizioso per tutta la casa, poi una volta pronta si  versa in una ciotola e si mangio davanti al camino acceso, dove abbrustolire delle fette di pane per la zuppa.

Zuppa di cicerchie con pomodoro e aromi

Ho scelto di preparare una zuppa di cecere o cicerchie, un legume dalla forma schiacciata e rettangolare, quelle coltivate in Umbria sono più piccole rispetto a quelle coltivate nel resto del centro Italia. Questa zuppa ha pochissimi ingredienti, e tutti poverissimi, pane raffermo, cicerchie, pomodoro e prezzemolo, ma non per questo meno saporita.

Zuppa di cicerchie con pomodoro e erbe aromatiche, ricetta tipica umbra

 Zuppa di cecere, la zuppa umbra con cicerchie

Portata: Primi
Porzioni: 4 persone

Preparazione: 10 minuti
Riposo: 8-10 ore
Cottura: 1 ora e 30 minuti circa

Autore: Miria Onesta

Ingredienti:

  • 150 g di cicerchie (io Casale1485)
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cipolla rossa di Cannara
  • 600 g di pomodori maturi
  • un mazzetto di prezzemolo
  • olio extra vergine di oliva
  • pane raffermo

Preparazione:

  1. Tenete le cicerchie a bagno in acqua fredda per una notte.
  2. La mattina seguente cambiate l’acqua e fate cuocere nella pentola a pressione per un’ora, scolatele,  passatene 1/3 e tenete da parte.
  3. In un tegame fate soffriggere aglio, olio e cipolla tritata, aggiungete i pomodori a pezzi, il prezzemolo e un pizzico di sale, lasciate cuocere per 7-8 minuti.
  4. Passate con il passaverdura i pomodori e rimettete nel tegame, fate bollire per 15 minuti.
  5. Aggiungete le cicerchie passate e quelle intere al pomodoro, fate insaporire per 10 minuti.
  6. Tostate del pane e mettetelo sul fondo del piatto, versate le cicerchie e servite con un filo d’olio a crudo.
Le cicerchie, legume tipico de centro Italia
 
 
Queste le ricette delle altre regioni:

Il blog L’Italia nel Piatto

Per restare sempre aggiornati, potete seguirmi anche tramite i miei canali social:
La pagina Facebook , ma anche Instagram o Pinterest.

1
Condividi

20 Comments

  1. Il comfort food è senza dubbio il tema che mi piace di più, sopratutto in autunno-inverno quando non si può fare a meno di un piatto caldo davanti al caminetto 🙂 questa mi piace moltissimo, è semplice e dà l'idea proprio di una zuppa "povera" di quelle di una volta….

  2. Amoooo le cicerchie!!! Sanno di buono, antico..hanno il fascino di una volta!! I legumi fanno bene e sono sempre un piacere a tavola!!! Complimenti amica mia!!!!! Un bacione

  3. Ecco le cicerchie mi mancano…mi vergogno quasi a confessarlo, ma io non le ho proprio mai assaggiate…sarà che non sono proprio tipiche della mia zona d'appartenenza…però in commercio se ne vedono…e la tua zuppa ha un aspetto così invitante…non posso non provarle!! Complimenti cara! bacione

  4. Miria intanto grazie davvero di cuore per la vostra calorosa accoglienza! Ho subito ringraziato Pasquale di questo invito, e mi ha assicurato che siete un gruppo bellissimo e ne ora man mano che vi scopro, ne ho la prova! Amo profondamente condividere le ricette della nostra tradizione e in 5 anni di blog grazie a persone meravigliose ho imparato tantissime nuove ricette, scoperto nuovi mondi, affetti e persone bellissime celate dietro ai nostri blog! Come sai però non sempre si condivide con questo scopo e allora mi sono un pò tirata indietro, perchè cattiverie e ostentazione del sapere invece non fanno proprio per me!
    Complimenti sinceri per questo piatto di cicerchie che ho già mangiato con gli occhi, per come lo hai presentato e raccontato… grazie! A presto Any

  5. Miria…non sai quanto adoro le cicerchie, questo era un'altro piatto che mia madre preparava spesso!
    una zuppa che devo fare assolutamente anche perchè mio figlio me l'ha chiesto proprio in questi giorni!
    un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.