CUCINA UMBRASfizi salati

Frittelle di cavolfiore

Frittelle di cavolfiore

Cimette di cavolfiore in pastella

Anche questo mese torna l’appuntamento con la rubrica di cucina regionale, L’italia nel Piatto. Tema del mese Cavoli…è già Novembre e naturalmente vi parleremo dei cavoli, in tutte le varianti. Una carrellata di ricette con i cavoli, ortaggi di stagione da preparare in mille varianti. Io per l’Umbria vi propongo una ricetta facilissima con il cavolfiore, un goloso finger food, le frittelle di cavolfiore. Così le faceva sempre la mia nonna umbra, lasciando le cimette di cavolfiore intere, ma c’è anche chi preferisce tagliarle e prendere l’impasto a cucchiaiate. Se vi piace il cavolfiore vi consiglio di provare anche i  crostini di cavolfiore e olio nuovo, questo è il periodo giusto per trovare buonissimo olio nuovo al frantoio.

Frittelle di cavolfiore

Frittelle di cavolfiore

Preparazione: 10 minuti

Cottura:  40 minuti

Autore: 2 Amiche in Cucina

Tipo ricetta: Antipasto

Per: 6-8 persone

Ingredienti

  • 1 cavolfiore
  • 150 g di farina
  • Sale
  • Olio di semi di girasole per friggere

Preparazione

  1. Per prima cosa tagliate il cavolfiore in cimette, lavatelo sotto acqua corrente.
  2. Tuffatelo in abbondante acqua bollente salata.
  3. Fate cuocere finché non sarà possibile infilare una forchetta nel cavolfiore, scolate e fate freddare.
  4. Mentre il cavolfiore raffredda preparate la pastella.
  5. Versate la farina in una ciotola, unite acqua, tanta quanta ne occorre per ottenere una pastella non troppo fluida, unite il sale e mescolate finché la pastella non sarà liscia e omogenea.
  6. Portate a temperatura abbondante olio.
  7. Immergete le cimette nella pastella poi tuffatele delicatamente nell’olio bollente.
  8. Togliete le cimette dall’olio con un mestolo forato, fate scolare su carta assorbente e servite subito.

Frittelle di cavolfiore

Frittelle di cavolfiore

Le proposte delle altre regioni:

Valle d’Aosta: frecachà de tartifle 
Veneto: risi e verze

10 Comments

  1. che buone le preparava la mamma di un mio carissimo amico,io le ho presentate tempo fa per la Campania,e zuppulelle,questa nostra Italia golosa,buona giornata,da provare la tua ricetta

  2. Qui a Roma fare le cimette di cavolfiore fritte, durante il perdiodo natalizio, per pranzo e cena assieme ad altri fritti, come i carciofi, è una tradizione.
    Difatti mia mamma la rispetta e ce li propone ogni Natale per pranzo assieme a tante altre bontà 🙂 Complimenti quindi a te che con questa ricetta mi hai dato un anticipo di aria natalizia, soprattutto profumino buono di cucina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *