CUCINA UMBRASecondi e contorni

Baccalà alla Ceraiola

Baccalà alla Ceraiola

Ci siamo, nuovo appuntamento con la cucina della  tradizione, oggi la rubrica L’Italia nel Piatto, vi porterà alla scoperta di gustose ricette a base di Pesce. L’umbria non è famosa per questo tipo di ricette, ma ce ne sono, tra le tante che ho trovato, ho deciso di proporvi il Baccalà alla Ceraiola, piatto tipico di Gubbio che si prepara  in occasione della Festa dei Ceri che si svolge il 15 Maggio in onore di Sant’Ubaldo patrono della città. La corsa parte da Gubbio e arriva alla Basilica di Sant’Ubaldo sul Monte Igino percorrendo un lungo e faticoso percorso. Questa ricetta è semplice quanto gustosa, baccalà cotto in forno aromatizzato con rosmarino e vino bianco.

baccalà alla ceraiola

Baccalà alla Ceraiola


Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo totale 45 minuti


Autore: 2 Amiche in Cucina
Tipo ricetta: Secondo piatto
Origine ricetta: Italiana-Umbria
Per persone: 4


Ingredienti
  • 600 g di baccalà già ammollato
  • Pangrattato
  • Rosmarino
  • Pepe
  • Olio extravergine d’oliva
  • Vino bianco
Preparazione
  1. Preriscaldate il forno a 180 gradi.
  2. Tritate finemente gli aghi di 2 rametti di rosmarino.
  3. In un piatto versate del pangrattato, unite il rosmarino e il pepe.
  4. Tagliate il baccalà a piccoli tranci e passatelo nel mix di pangrattato.
  5. Versate dell’olio in una pirofila, disponete i pezzi di baccalà e cospargete con il restante pangrattato e alcuni fiori di rosmarino.
  6. Versate un po’ di vino sul fondo della pirofila, fate un giro d’olio sul baccalà e infornate.
  7. Cuocete per circa 30-35 minuti.
  8. Decorate con fiori di rosmarino e servite

 baccalà alla ceraiola

l'italia nel piatto Umbria 2

Ed ora vediamo cosa ci propongono le altre regioni

Friuli-Venezia Giulia: Sope di pes di Maran 
Veneto: Bigoli in salsa di alici 
Lombardia: Risotto con filetti di pesce persico 
Liguria:  stocchefisce e bacilli 
Emilia Romagna: Quadrucci con le seppie
Toscana: Seppie in zimino
Marche: Alici arrosto o “a scota det”
Abruzzo: Tiella di alici 
Molise: Polpette di San Giuseppe
Lazio: Timballo di alici e scarola 
Campania: Alici indorate e fritte 
Basilicata: Alici alla scapece 
Puglia: Linguine cu suche de pulpe de pète
Calabria: Sicci chini cu u sucu  
Sicilia: Sarde a beccafico

Vincitore del contest dello scorso mese dedicato alle ricette di carnevale è
Orecchie di coniglio: frittelle di Carnevale tipiche delle Dolomiti del blog Mi fai un muffin?

 

Il nostro blog – http://litalianelpiatto.blogspot.it/

logo l'italia nel piatto

17 Comments

  1. Oggi il mio computer fa le bizze…va due all’ora…comunque complimenti per il tuo baccalà!!! Altro pesce che adoro, insieme alle alici, per i molteplici piatti che ti permettono di cucinare e inventare! La versatilità è il loro forte! Complimenti Miria!!!

  2. ecco pochi ingredienti per aromatizzare e rendere un piatto davvero squisito!
    il baccalà lo adoro e lo si può preparare in tanti modi! mi piace la tua versione al forno!
    un bacione

  3. Io non l’ho mai cucinato, con il pesce faccio spesso a botte, anche se lo adoro e lo mangerei tutti i giorni, però mia madre è bravissima, lo fa fritto e al sugo ed è sublime, chissà anche in questa versione che buono che è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *