CUCINA ROMANASecondiSecondi e contorni

Coda alla Vaccinara

Coda alla Vaccinara
Buongiorno, la coda alla vaccinara è un piatto tipico della cucina Romana, posto molte ricette umbre, ma come sapete sono romana di nascita e sono cresciuta a trippapajata, coda, puntarelle e maritozzi. Qualcuno storcerà il naso, ma v’invito a provare questi piatti tradizionali e riscoprire i sapori di una volta, imparando ad utilizzare anche ingredienti che non si usano spesso. Come spesso succede, ci sono moltissime varianti delle ricette tradizionali, questa è la versione preparata da mia madre, unica variante è il cacao amaro, che ho trovato tra gli ingredienti di molte ricette sfogliando libri di cucina Romana, che mia madre non mette, devo dire che ero un po’ scettica, invece ci sta bene ed è stato approvato anche da mia madre. 

Ingredienti:
1 coda di bue
1 sedano
20 olive nere snocciolate
15 cipolline intere o 1 grande
1 carota
2 chiodi di garofano
Olio d’oliva
Sale 
Pepe
300 g di passata di pomodori
1 cucchiaio di cacao amaro
1 bicchiere di vino
Preparazione:
In un tegame fate soffriggere olio, una costa di sedano, una carota dove avrete infilato i chiodi di garofano (così non li perderete nel sugo) e 2 cipolline per 5 minuti, unite la coda lasciatela cuocere per un’oretta a fuoco bassissimo, sfumate con il vino. Quando il vino sarà evaporato unite 4 coste di sedano, fate appassire per 5 minuti ed aggiungete la passata e due bicchieri d’acqua, portate ad ebollizione ed aggiungete le olive e le cipolline, salate e aggiungete anche il pepe, proseguite la cottura per circa 2 ore mescolando ogni tanto e se necessario aggiungere un po’ d’acqua. Aggiungete il cacao e fate cuocere ancora per 15 minuti. Controllate la cottura, la carne deve staccarsi dall’osso, se necessario proseguite la cottura ancora per un po’. 
1
Condividi

8 Comments

  1. Ho sempre sentito parlare di questa preparazione e spesso l'ho incrociata nel web ma accidentaccio mai assaggiata e sì che sono sicura deve essere una favola,del resto con gli ingredienti che hai messo chissà che profumo e sapore fantastico.
    Z&C

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.