CUCINA UMBRAPrimi

Cucina Umbra: Umbricelli al Rancetto per “L’Italia nel Piatto”

Cucina Umbra: Umbricelli al Rancetto per “L’Italia nel Piatto”

Umbricelli al rancetto, ricetta tipica umbra

Buongiorno, dopo la pausa estiva eccoci di nuovo al consueto appuntamento con L’Italia nel Piatto, questo mese si parla di Pasta Fresca. Ho iniziato a mettere le mani in pasta da piccolina, insieme a mia nonna e ancora oggi lo faccio sempre con gran piacere, mi piace moltissimo tirarla con il matterello, come faceva lei. La prima pasta che ho preparato con lei sono i Picchiarelli, ancora oggi li preparo ma non sono come i suoi. Gli Umbricelli invece è la prima volta che li preparo, tre soli ingredienti farina, acqua e un pizzichino di sale. Si prepara un impasto non troppo morbido e si fa riposare per mezz’ora, poi si prendono dei piccoli pezzi di pasta e si fanno rotolare sotto le mani fino a farli diventare dei lunghi spaghettoni. Si possono condire in vari modi, io ho scelto di fare gli Umbricelli al rancetto, un condimento a base di guanciale, pomodoro, maggiorana e una bella grattugiata di pecorino. Leggendo il Cucchiaio d’Argento ho scoperto che il nome rancetto deriva dal leggero sapore di rancido che deve avere il guanciale utilizzato per la preparazione di questo piatto.
Questo mese c’è una novità, da oggi è con noi I Sapori del MEDITERRANEO, il nuovo rappresentante della Campania, un saluto a Le Ricette di Tina  che ha lasciato la rubrica.
Nostra ospite come Guest del mese il blog Il giardino dei sapori e dei colori.
Primo piatto umbro, gli umbricelli al rancetto
Primo piatto umbro, gli umbricelli al rancetto

Umbricelli al rancetto

Ingredienti per 4 persone
 
Per la pasta:
400 g farina
Acqua qb
Un pizzico di sale
Per il condimento:
150 g di guanciale
30 g di cipolla dorata di Cannara
Olio d’oliva
300 g di passata
Maggiorana fresca
Pecorino
Preparazione:
Per prima cosa preparate la pasta. fate la fontana con la farina (foto 1), unite il pizzico di sale e l’acqua (foto 2), impastate per una decina di minuti (foto 3), dovete ottenere un impasto sodo e liscio (foto 4), coprite con un telo (foto 5) e fate riposare per un’oretta. Prendete dei piccoli pezzi di pasta (foto 6), fate rotolare i pezzetti di pasta sotto le mani (foto 7-8) finché diventeranno dei lunghi spaghettoni (foto 9). Fate riposare gli umbricelli per un paio d’ore prima di cuocerli.

 

Primo piatto umbro, gli umbricelli al rancetto
Per il condimento, in una grande padella, fate soffriggere la cipolla con l’olio per 5 minuti, unite il guanciale e fate cuocere per 10 minuti, unite la passata e regolate di sale, fate cuocere ancora 15 minuti e d unite la maggiorana. Cuocete gli umbricelli in abbondante acqua salata e versateli nella padella del condimento, mantecate un minuti, aggiungete abbondante pecorino grattugiato, impiattate, cospargete con altro pecorino e foglioline di maggiorana.
Primo piatto umbro, gli umbricelli al rancetto

Vediamo cosa ci offrono le altre regioni

Valle D’Aosta – Ravioli di borragine 
Piemonte Tajarin con sugo di fegatini
Lombardia – Cappellacci Lodigiani 
Trentino Alto Adige  –Spaetzle con spinaci 

Friuli Venezia Giulia Fusi istrianiEmilia Romagna –  La spugnolata
Liguria – Taggiaen a-o pesto corto
Toscana – Pici all’aglione
Marche – Cappelletti in brodo
Abruzzo –Fregnacce abruzzesi 
Molise – I ravioli alla Scapolese 
Lazio –  Tonnarelli alla cuccagna della Sora Lella 
Campania –  Gli Scialatielli
Basilicata – Calzoni di ricotta
Sicilia – Busiate
Sardegna –  Culurgiones alla ricotta

Guest blog per il mese di Settembre – Veneto Bigoli con sugo di pasta di salame 

Vi è piaciuta una delle 20 ricette di questo mese? Rielaboratela, (non fate copia incolla) se avete un blog pubblicatela o fatela pervenire a uno dei 20 blog, quella vincente potrà partecipare con noi alla pubblicazione del mese successivo. Le regole sono semplici e per saperne di più leggete le regole QUI .

 

 

1
Condividi

26 Comments

  1. bella questa..
    è da tanto che volevo provare a farli, poi non sapevo che questo tipo di pasta fresca foserro "umbricelli", gli ho assaggiati in un agriturismo qui in Sicilia, buonissimi!
    il condimento è pure all'altezza, ingredienti rustici di tradizione che io adoro!
    visto che mi è piaciuta tantissimo, oggi condividerò questa meraviglia nella mia pagina su facebook 😉
    un bacio
    Vica

  2. Mimì… lo sai che quando li trovo freschi li compro sempre gli umbricelli? Mi piacciono tanto! Adesso che so che tu sei così brava a farli li ordinerò direttamente a te! Il sughetto somiglia tanto alla nostra amata amatriciana. Io penso che potrei fare il bis e il ter di questo piatto!! Bacio.

  3. Ma che maestria, li hai realizzati benissimo e quel condimento sicuramente li esalta.

    Grandissimo appuntamento questo con la pasta fresca!
    Si vede che il riposo ha giovato a tutta l'Italia! 😉

  4. pensa che dalle mie parti si chiamano ombrichelli, mia nonna li faceva sempre e io da piccola non è che li mangiavo volentieri poi da grande li ho apprezzati ancora di più e adesso anche la mia dolce metà triestino doc ama questa pasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.