Primi piatti

Lasagna Autunnale con Zucca, Cicoria e Salsiccia

Lasagna Autunnale con Zucca, Cicoria e Salsiccia
Buongiorno, oggi non sto nella pelle, in questi ultimi giorni ho ricevuto la notizia di aver vinto ben 2 sfide, quella di Ottobre sulla zucca di Nella cucina di Laura e quella di Novembre di Morena in cucina sulle mele, sono felicissima, si sta avvicinando il primo compleanno del mio blog e ottenere 2 vittorie è un gran bel regalo. La ricetta di oggi è una lasagna dai sapori e colori autunnali, bella sostanziosa può essere tranquillamente un piatto unico.

 

Ingredienti per 4-6 persone

 Per la pasta:

2 uova
200 g di farina
Per il condimento:
450 g di zucca
70 g di cicoria già lessata
1 salsiccia
40 gr di ricotta
Sale Marina Verde delle Hawaii
Olio d’oliva
Pepe Bianco
Cipolla
Aglio
Peperoncino
Parmigiano grattugiato
Fettine di formaggio
Preparazione:
Per prima cosa preparate la pasta e lasciatele riposare per circa 30 minuti coperta con un telo. Nel frattempo in un tegame fate soffriggere l’olio con la cipolla, unite la zucca tagliata a cubetti, unite il sale verde, un pizzico di  pepe bianco e lasciate cuocere. In una padella fate soffriggere olio, aglio e peperoncino, unite la cicoria tagliata molto finemente (io ho usato le forbici) lasciate insaporire 5, unite la salsiccia sbriciolata e lasciate andare finché la salsiccia non sarà ben cotta. Con un mixer ad immersione frullate la zucca, poi unite la cicoria, lasciate freddare bene ed unite la ricotta. Stendete la pasta, ricavatene delle strisce e passatele per un paio di minuti in acqua bollente, fatele asciugare leggermente su un telo pulito.Prendete una pirofila di circa 30 x 30 cm, versate un paio di cucchiai di crema di zucca e cicoria, poi fate uno strato di pasta, ricoprite con la crema, una bella manciata di parmigiano grattugiato e le fettine di formaggio a pezzetti, proseguite alternando la pasta e i condimenti, (ho fatto solo tre strati di pasta e sono sufficienti). Cuocete in forno a 200 gradi per 20-25 minuti. L’ho mangiata riscaldata il giorno dopo, era ancora più buona.
1
Condividi

24 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.