CUCINA UMBRAPrimi

Risotto al Sagrantino di Montefalco con pecorino di Norcia e guanciale croccante

Risotto al Sagrantino di Montefalco con pecorino di Norcia e guanciale croccante

Il risotto che ho deciso di preparare per rappresentare l’Umbria nella sfida di Riso Gallo Riso d’Italia, è un risotto al Sagrantino di Montefalco D.O.C.G., un vino ricco e corposo dal colore rosso rubino, ricco di tannini e polifenoli.  Ha bisogno di un lungo periodo di affinamento ed è prodotto soltanto in una zona ristretta dell’Umbria che comprende il comune di Montefalco e parte dei comuni circostanti. Il riso ha assorbito il vino donando ai chicchi un bel color viola e un profumo e un sapore unici. Per insaporire ancora di più il risotto, un soffritto di cipolla rossa di Cannara, dal sapore dolce e digeribilissima e guanciale o barbozzo al pepe nero. Per rendere cremoso il piatto, una generosa dose di pecorino di Norcia, non poteva mancare una nota croccante, una sottilissima fetta di guanciale rosolata in padella a completare il piatto.

Risotto al Sagrantino con Pecorino di Norcia e guanciale

Risotto al Sagrantino di Montefalco con pecorino di Norcia e guanciale croccante
Recipe Type: Primi
Cuisine: Italiana-Umbria
Author: 2 Amiche in Cucina
Prep time:
Cook time:
Total time:
Serves: 2
Ingredients
  • 200 g di Riso Gallo Gran Riserva
  • 100 ml di Sagrantino di Montefalco
  • Olio extravergine d’oliva
  • 20 g di cipolla rossa di Cannara
  • 30 g di guanciale umbro (2 fette tagliate spesse 3-4 mm)
  • Brodo vegetale q.b.
  • 15 g di burro
  • 30 g di pecorino di Norcia media stagionatura grattugiato
  • 2 fette di guanciale umbro tagliate sottilissime
Instructions
  1. Sbucciate e tritate finemente la cipolla, mettetela in un tegame insieme a due cucchiai d’olio e fate soffriggere a fuoco basso per un paio di minuti.
  2. Tagliate 2 fette di guanciale spesse 3-4 mm e tagliatele a cubetti, unite al soffritto di cipolla e proseguite la cottura a fuoco basso finché il guanciale non sarà dorato.
  3. Unite il riso e fate tostare per un paio di minuti. Portate ad ebollizione il brodo.
  4. Aggiungete il Sagrantino di Montefalco e fate evaporare.
  5. Quando il vino sarà evaporato, iniziate ad aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, unite il secondo solo dopo che il riso avrà assorbito il precedente, proseguite così finché il riso non sarà cotto, circa 20 minuti.
  6. Scaldate una padella antiaderente e fate cuocere le 2 fette di guanciale tagliate sottilissime, finché non saranno croccanti e dorate. Allontanate il riso dal fuoco, aggiungete il burro e mescolate velocemente per un minuto, aggiungete il pecorino grattugiato e mescolate bene. Impiattate, cospargete con altro pecorino grattugiato, mettete una fettina di guanciale croccante su ogni piatto e servite subito.

Risotto al Sagrantino con Pecorino di Norcia e guanciale

Se volete conoscere le altre sfide, le troverete  nella pagina  Riso d’Italia di Riso Gallodove se volete e vi piace potrete anche votare la mia ricetta.

banner gallo 1

1
Condividi

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.