Kulich – Dolce russo tipico della Pasqua ortodossa

di Miria Onesta
Dolce russo della Pasqua ortodossa

Il kulich, dolce russo della Pasqua Ortodossa, è un lievitato soffice e profumato con canditi decorato con glassa di zucchero e confettini. Quando mi sono imbattuta nel kulich, ho pensato che somigliasse alla pizza di Pasqua dolce tipica umbra. Un impasto lievitato soffice con canditi, dalla forma cilindrica, simile al panettone. Ho cercato qualche ricetta in rete, perchè come la solito, la mia curiosità mi spinge a sperimentare ricette che non conoscoco. Quest’anno sono tre le ricette di dolci di Pasqua dal mondo sperimentati; i figolli, biscotti di Malta con pasta di mandorle e glassa, la babka Wielkanocna la torta polacca con le mele e oggi il kulich.
Tra le tante ricette trovate ho scelto quella di Volshebnaya Yeda, il suo kulich aveva un aspetto così soffice e mi ispirava. In effetti all’assaggio, è simile alla nostra pizza di Pasqua, anche il kulich è un pan dolce bello alto, cotto in stampi simili a quelli del panettone, in molti casi anche più alti e stretti.
Come tutte le ricette tradizionali ce ne sono un’infinità di varianti, e sicuramente ne proverò altre. Il kulich è perfetto abbinato ad una tazza di tè o di latte.
Trovate altre idee da provare alla pagina Ricette di Pasqua dal Mondo

Kulich, il dolce di Pasqua russo

Ricetta del kulich, dolce russo tipico della Pasqua Ortodossa

Portata: Dolce
Porzioni: 10-12 persone

Preparazione:1 ora
Lievitazione: 5- 6 ore
Cottura: 30 minuti

Ingredienti

Primo impasto

  • 250 ml di latte
  • 25 g di lievito di birra fresco
  • 20 g di zucchero
  • 40 g di farina

Secondo impasto

  • Primo impasto
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 500 g di farina
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di burro morbido
  • 1 cucchiao di zucchero
  • 150 g di canditi misti
  • 1/2 cucchiaino di aroma vaniglia

Per decorare

  • 150 g di zucchero a velo
  • Acqua q.b.
  • Confettini colorati

Preparazione

  1. Per il primo impasto sciogliete il lievito nel latte tiepido, unite la farina setacciata e lo zucchero, mescolate, coprite a fate rievitare fino al raddoppio, circa 30 minuti.
  2. Per il secondo impasto, in una ciotola mettete le uova, il tuorlo, lo zucchero, il sale e il burro e montate con le fruste elettriche.
  3. Unite una tazza di farina e continuate a montatare.
  4. Aggiungete il primo impasto e amalgamate con una spatola.
  5. Unite il resto della farina e impastate, dovrete ottenetre un impasto appiccicoso.
  6. Mettete l’imapasto in una ciotola unta, coprite e fate lievitare fino al raddoppio, poi unite la vaniglia e la frutta candita tritata.
Impasto lievitatao per il kulich con canditi misti
  1. Impastate per amalgamare la frutta e lasciate lievitare ancora fino al raddoppio.
Lievitazione del Kulich
  1. Impastate di nuovo e mettete l’impasto in due stampi cilindrici imburrati, uno da 20 e uno da 14 cm e riempite per 1/3, lasciate lievitare fincè l’impasto non riempirà lo stampo.
Impastop del kulich n ello stampo a cilindro
  1. Preriscaldate il forno a 180 gradi e infornate gli stampi, lasciate cuocere 30 – 40 minuti a seconda della grandezza dello strampo.
  2. Eliminate lo stampo e fate freddare completamnete su una griglia.
  3. Per la glassa, setacciate lo zucchero in una ciotola, eìunite pochissima acqua alla volta, dovrete ottenere una glassa densa da poter essere spalmata con un cucchiaio, non fatela troppo liquida o colerà troppo in fretta.
  4. Cospargete con i confettini e lasciate asciugare la glassa prima di servire.

Note: Rispetto alla ricetta originale ho aumento la quantità di canditi, a noi piacciono, ma potete metterne la metà, oppure se non li amate,sostituirli con uvetta, albicocche secche.

Dolce lievitato di Pasqua tipico russo
Kulich, ricetta del dolce russo della Pasqua Ortodossa

Per restare sempre aggiornati, potete seguirmi anche tramite i miei canali social:
La pagina Facebook , ma anche Instagram, Pinterest e Telegram

Condividi

Ti potrebbe anche interessare

2 commenti

Barby kdd 31 Marzo 2021 - 18:52

X favore puoi aiutarmi con gli ingredienti x la glassa. Grazie

Rispondi
Miria Onesta 31 Marzo 2021 - 19:41

Scusami, avevo lasciato l’ltimo passaggio, ho aggiornato il post, se hai ancora difficoltà chiedi pure, grazie per avrmi fatto notare la mancanza.

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.