Secondi e contorni

Galantina ai peperoni

Galantina ai peperoni

La galantina ai peperoni è una rivisitazione della ricetta tipica umbra, pollo disossato e farcito con carne, uova, formaggio e peperoni. È un piatto da gustare freddo, perfetto per le cene estive, ma anche per la pausa pranzo, o il cestino da pic nic. Può sembrare complicato, ma con un po’ manualità riuscirete a disossare il pollo con facilità. Se proprio non ve la sentite, chiedete al vostro macellaio di disossare il pollo per voi.

Questa è la mia proposta per la rubrica L’Italia nel Piatto, tema del mese “Piatto unico estivo”…per una cena veloce. Sicuramente la galantina è un piatto che richiede tempo, ma deve essere preparato in anticipo, quindi se organizzate una cena in giardino, potete preparare tutto il giorno e poi godervi la serata.

Galantina ai peperoni, pollo farcito con salsiccia e peperoni arrostiti, rivisitazione della ricetta tipica umbra

La galantina umbra

La galantina è un piatto tipico umbro, che si prepara soprattutto in occasione del Natale. Una preparazione ricca di ingredienti, perfetta per i banchetti delle feste, spesso preparata anche in occasione dei banchetti nuziali. Nei giorni che precedevano il banchetto, le donne erano impegnate a disossare polli, per poi farcirli con carne, formaggio e uova.
Il tutto cotto in brodo e, una volta pronto, messo a riposare per molte ore sotto un peso. Una volta fredda, la galantina si tagliava a fette sottili e al taglio regalava una fetta colorata e gustosa. La preparazione di oggi è la stessa di allora, solo che con al vita frenetica, alcune preparazioni stanno scomparendo. Questa è la mia versione estiva e rivisitata della galantina.

galantina con i peperoni, rivisitazione delle ricetta tipica umbra

Galantina ai peperoni

Portata: Secondo
Porzioni: 6-8 persone

Preparazione: 1 ora
Cottura: 2 ore
Riposo: 5-6 ore

Autore: Miria Onesta

Ingredienti:

  • 1 pollo da circa 1,2 kg
  • 100 g di salsiccia
  • 2 uova
  • 75 g di mortadella
  • 60 g di parmigiano
  • 100 g di peperoni arrostiti (metà gialli e metà rossi)
  • 2 litri di brodo vegetale
  • Sale
  • Pepe
  • Insalata
  • Pomodorini

Preparazione:

  1. Disossate il pollo, e con un coltello affilato tagliate via quasi tutta la carne, lasciate giusto un velo attaccata alla pelle del pollo.
  2. Tritate finemente con il coltello la carne e mettetela in una ciotola.
  3. Unite la salsiccia sbriciolata, la mortadella tagliata a cubetti, il parmigiano e le uova.
  4. Aggiungete anche i peperoni tagliati a cubettini, sale, pepe e mescolate bene.
  5. Mettete il ripieno sopra il pollo e cucite con ago e filo. Infilate il pollo nella rete per arrosti e mettete in un tegame.
  6. Unite il brodo vegetale e portate ad ebollizione, lasciate cuocere per circa 2 ore.
  7. Trascorso il tempo di cottura, togliete il pollo dal tegame, mettetelo su un piatto e mettete sopra un peso.
  8. Lasciate raffreddare.
  9. Una volta fredda, togliete il peso e conservate in frigo.
  10. Al momento di servire tagliate a fette sottili e accompagnate con insalata e pomodorini.

Se avete qualche dubbio, alla pagina galantina ai carciofi, trovate le foto per la preparazione passo passo, il procedimento è lo stesso, cambia solo la farcitura.

Rivisitazione della galantina umbra
Galantina ai peperoni

Le ricette regionali italiane

Italia nel piatto: Piatto unico estivo per una cena veloce.

Per restare sempre aggiornati, potete seguirmi anche tramite i miei canali social:
La pagina Facebook , ma anche Instagram o Pinterest.

1
Condividi

9 Comments

  1. Ciao Miria, mi è venuta in mente la nostra cima a leggere la tua ricetta, anche quella in Liguria si prepara sempre meno e si compra pronta perdendo il gusto squisito di quella fatta in casa. La tua galantina sa proprio di buono. Buone vacanze!!!

  2. me la ricordo bene, da piccola ogni estate al ristorante sceglievo sempre questo piatto: galantina e patatine fritte, il mio preferito. Che buona, che bei ricordi mi hai fatto tornare in mente! Non la mangio da una vita! un abbraccio

  3. Non è un genere di preparazioni che amo, o forse, piuttosto non sono stata abituata a mangiare quindi ad apprezzare!
    Mi devo rifare!! Perchè mi pare ottima!!
    ciai
    elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.