CUCINA UMBRASecondi e contorni

Trippa in umido

Trippa in umido

Oggi torna l’appuntamento con L’Italia nel piatto, la rubrica mensile di ricette regionali, tema di questo mese  brasati, stracotti, umidi e stufati, qui da me per l’Umbria troverete la trippa. La trippa fa parte delle frattaglie, è lo stomaco di bovino o di maiale. Ricordo che anni fa, quando la preparava mia madre, doveva farla bollire e raschiare per renderla bianca e pulita, adesso si trova in commercio già bollita, molto più facile da cucinare, io la passo comunque per alcuni minuti in acqua bollente, prima di cuocerla in umido.

Trippa in umido

Trippa in umido
Recipe Type: Secondi
Cuisine: Italiana-Umbra
Author: 2 Amiche in Cucina
Prep time:
Cook time:
Total time:
Serves: 2
Trippa di bovino cotta in umido.
Ingredients
  • 500 g di trippa di bovino di vitello già lessata
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1/2 cipolla
  • Olio d’oliva
  • 250 g di passata di pomodori
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • Sale
  • Pepe
  • Pecorino grattugiato
Instructions
  1. Tagliate la trippa a stricioline.
  2. Tuffate la trippa in acqua bollente per 5 minuti, scolatela e tenetela da parte.
  3. In un tegame fate soffriggere la carota, il sedano, la cipolla tritata con 2 cucchiai d’olio.
  4. Unite la trippa, aggiungete sale e pepe e fate insaporire finché non sarà bella asciutta.
  5. Sfumate con il vino e fate evaporare.
  6. Unite la passata e un po’ d’acqua, fate cuocere a fiamma lieve per circa un’ora, regolate di sale.
  7. Cospargete la trippa con pecorino a piacere, mescolate e servite.
Notes
Prima di togliere la trippa dal fuoco, provate ad infilarla con una forchetta, se fa resistenza, lasciatela ancora sul fuoco ancora per un po’.

Trippa

Trippa in umido

 

l'italia nel piatto Umbria 2

 

Queste le ricette delle altre regioni italiane

Piemonte: Brasato al Barbera 
Friuli-Venezia Giulia: Coniglio in umido con mele, cipolla e pancetta per l’Italia nel piatto
Lombardia: Russtissana Lodigiana 
Emilia Romagna: Stracotto alla parmigiana
Liguria: Polpette al sugo   
Toscana: Cinghiale in dolce e forte
Marche: Pollo in potacchio alla marchigiana
Abruzzo :Pollo alla cacciatore abruzzese
Lazio: Garofalato 
Campania:Trippa con patate alla napoletana
Basilicata: Baccalà con le cipolle – Cipuddata
Puglia: Agnello in umido con funghi cardoncelli all’uso di Gravina
Calabria: Stufato di maiale
Sicilia: Aggrassatu con patate
Sardegna: Stufato di cinghiale alla nuorese

 

 

15 Comments

  1. Ah la trippa, mia croce e delizia, nel senso che la amo talmente tanto che ne mangerei fino a star male 😀
    La tua versione umbra è molto simile a quella alla tosco-romana che mangio a casa dei nonni del mio colui.. e non vedo l’ora, perché venerdì me la posso godere!!

  2. Grande Miria, questo è il classico piatto che si ama o si odia, il gusto la consistenza e i profumi, non particolari e non sempre graditi.
    Io l’adoro e se mi porto due crostini mi fai fare la scarpetta? bacioni!

  3. è un classico che si prepara anche da noi, mia madre pure usava lo stesso procedimento della tua!
    è buonissima la trippa…io l’adoro e purtroppo mio marito la odia! che si fa…beh me la preparo per me!ottima proposta Miria!
    un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *