Condimenti

Pesto di portulaca e pistacchio

Pesto di portulaca e pistacchio

Pesto con erbe spontanee e frutta secca

Ormai lo sapete, andare per campi a raccogliere erbe spontanee è una delle mie più grandi passioni, che sommata a quella per la cucina, da vita a ricette sempre nuove. Una delle mie erbe preferite, insieme alla borragine, è la portulaca. Ne trovo in grandi quantità nella campagna intorno casa mia, non è un prodotto a km0 ma direi più a cm0, e cosa non da poco, anche a costo zero. Mio marito la tratta come un’erba infestante, estirpandola senza pietà, e io invece cerco di salvarla da cattiva sorte. La utilizzo prevalentemente a crudo, per arricchire insalate e primi piatti, oggi invece ho voluto provare a preparare il pesto di portulaca e pistacchio, ottimo per condire un buon piatto di spaghetti. 

La portulaca “erbaccia dai mille usi”

Portulaca, porcacchia, l'erbaccia dai mille usi
Portulaca (Portulaca Oleracea)

La portulaca (Portulaca Oleracea) conosciuta con diversi nomi, porcacchia, pianta di porcellana, è una pianta dal fusto e foglioline carnose, sembra quasi una piantina grassa. In questo periodo iniziano a sbocciare i piccoli fiori gialli.
La portulaca è ricca di omega 3, vitamina A e C e ha pochissime calorie.
Della portulaca si mangia tutto, le foglie e gli steli, sia cotti che crudi.
Ho letto in rete, che un impacco di foglie, può può essere utilizzato per lenire il prurito da puntura di insetti, e quest’anno vista l’abbondanza di zanzare, dovrò provare sicuramente.
In cucina si può utilizzare per prepare gustose insalate, ma come ingrediente per ripieni, zuppe, conservata in agrodolce, o semplicemente come contorno.
Se volete qualche idea in più, su come utilizzare la portulaca in cucina. potete leggere la sezione dedicata alle ricette con la portulaca.

pesto di portulaca, pistacchio, peperoncino e olio extra vergine di oliva

Pesto di portulaca e pistacchio

Portata: condimento

Preparazione: 10 minuti

Autore: Miria Onesta

Ingredienti:

  • 100 g di portulaca
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 30 g di pistacchi salati
  • peperoncino
  • sale

Preparazione:

  1. Lavate la portulaca, eliminate i gambetti più duri e mettete tutto in un frullatore, unite i pistacchi, il peperoncino e avviate.
  2. Unite l’olio a filo, continuando a frullare.
  3. Regolate di sale, mescolate bene e versate in vasetti di vetro, coprite con olio e chiudete ermeticamente.
  4. Conservate in frigo.

Note: Il pesto può essere conservato in frigo per 2-3 giorni. Utilizzatelo per condire pasta o riso.

condimento per la pasta con portulaca e pistacchio
Pesto di portulaca e pistacchi
1
Condividi

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.